image

Vorrei salire su un aereo grande, con una valigia piccola ed andare in una di quelle città illuminate che non dormono mai, neppure di notte. E chissà che uno di questi giorni non lo faccia davvero.

Presto.

Vorrei affacciarmi da una di quelle terrazze adornate di lucine provenzali che ti fanno vedere i tetti illuminati delle  città. Anzi – a dirla tutta – un terrazzo vero mi piacerebbe proprio averlo tutto per me!

Vorrei indossare rossetto rosso e sentire il tintinnio dei miei tacchi mentre cammino di notte, per andare chissà dove.

Vorrei avere il tempo e l’organizzazione per fare concretamente tutto ciò che desidero.

Vorrei avere un sogno realizzabile.

Vorrei risistemare casa. Dare ordine agli oggetti, come primo passo per rimettere in ordine loro: le idee.

Scrivere un post al giorno. Trovare il coraggio di fare dei video, senza necessariamente vergognarmi del modo buffo in cui pronuncio certe parole e certe vocali stronze.

Scrivere post pungenti ogni giorno  (questa sovraesposizione social mi ha tarpato le ali, porca zozza! 😁ho un diario privato che urla vendetta… Ah che nostalgia di quei tempi in cui sparlavo spensierata della Moccy’s Family .. Che tanto mica me capivano!)

Vorrei che il team di #eatwith formalizzasse finalmente il mio profilo da host, così da lanciare degli interessanti incontri di afternoon tea a casa mia. Ed organizzare perfette ‘cortesie per gli ospiti’ (avete letto il libro? If not ➡️Fatelo)

Avendo così la possibilità di incontrare magari anche qualcuno di voi 💙

Vorrei esercitare la mia creatività.

Perché si, anche lei va stimolata. Che se messa sempre a tacere in un angolo, il rischio è che non trovi più la strada.

Vorrei poter essere una professionista più brava. Vorrei raggiungere i miei obiettivi professionali lavorando di meno – in termini di tempo. Ovvero disperdendo meno energie. Tagliando i tempi morti.

Vorrei quindi: diventare più brava nella gestione del mio tempo. E non perdermi dietro a cose che mi interessano poco.

Vorrei che una famosa rivista mi contattasse, proponendomi di scrivere per lei un pezzo a settimana. Sulle nuove tendenze. Di Roma. Di Londra. Delle principali città d’Asia che, yes, ho praticamente visitato tutte.

In realtà credo di aver visitato tutte le più importanti città del mondo, eccetto che Buenos Aires.

Figo!

Ecco, vorrei essere più felice delle cose che ho conquistato, piuttosto che insoddisfatta per quelle che sto ancora ricercando.

Ergo: gratitide journal FIRST-OF-ALL.

Vorrei guadagnare di più. Perché penso di meritarlo.

Vorrei poter essere più concentrata sulle cose che amo fare e non sentire forte quella sensazione di starmi perdendo qualcosa. Da qualche parte, li fuori.

Vorrei poter conoscere gente nuova. Interessante. Stimolante. Che abbia qualcosa da raccontare e non solo energie da rubare.

Vorrei che Roma fosse come Londra.

Anzi, vorrei io 👸🏼 essere a Londra. Now.

Vorrei scarpe inglesi nuove. E lucide.

E un montgomery grigio. Anzi no, rosso.

Vorrei che The Dux trovasse il suo work-life balance ideale e che io riscoprissi un minimo di slancio emotivo per fare sport. Uno qualsiasi.

Vorrei mangiare sano e guardare almeno 3 film memorabili a settimana. Vorrei andare più spesso a teatro e scoprire cose nuove ed emozionanti di Roma. Che non siano la monnezza fresca per strada la mattina.

Vorrei sentire quel ‘senso del futuro’ che ho intravisto altrove.

E voi, cosa vorreste?