Se hai le paturnie. Se sei stressato quanto basta. Se hai dubbi sul futuro. Se capisci improvvisamente che NO, non sono i tuoi jeans ad essersi ristretti. Se hai una riunione di condominio imminente. Se trovi che i tuoi colleghi siano molto simpatici, ma soprattutto se ti stanno proprio lì…dritti in pancia. Se hai beccato 4 venerdì di sciopero dei mezzi pubblici in un mese e il quinto, se presente, non ti sentivi nemmeno tanto bene. Se vuoi nuovamente espatriare. Se hai un umore che oscilla tra un “Che amarezza” e un “Vojo morì”. Se hai il perenne aspetto della “scappata di casa”, anche dopo una intensa sezione di trucco&parrucco. Se hai le unghie delle mani che ti si sfaldano e ti sta pure per arrivare una “tigna dei piedi” per nevrosi. Se hai la gastrite acuta e somatizzi anche il tuo vicino di metro che si permette di chiederti “scusi, che scende alla prossima?”

Ecco, tra una borsa nuova e un biglietto per ovunque-sia, nel dubbio, scegli il viaggio.

Parti come un matto. E muoviti più che mai.

Che e’ meglio.

Ci si pente, a fasi alterne, di tutto e di più.

Ma di un viaggio, bè … di quello MAI!

iphone anto 064

Dopo essermi spostata per anni sui “ciuf ciuf” nazional popolari, tagliando in lungo e largo l’Italia (approfittando anche del mio essere figlia di un impiegato TRENITALIA = biglietti free fino al 25esimo anno di età: THANKS GOD!), sto riscoprendo nuovamente il piacere “vintage” di viaggiare in treno.

Così venerdì, alle 19 in punto, e dopo una settimana abbastanza convulsa, ridicola e priva di senso, sono salita su una freccia rossa #trenitalia con direzione “Torino”. Oh yeah!

Un week end velocissimo, forse troppo, alla scoperta delle bellissime Langhe Piemontesi.

Ecco la lista di cose belle *e scacciapensieri* che è possibile fare in sole 48 ore….

iphone anto 073

Visitare il centro storico di Moncalieri, cittadina a pochi km dal centro storico di Torino.

iphone anto 081

Scoprire che è Alba il luogo in cui si produce LEI, la crema spalmabile più famosa al mondo. E che le nocciole, il tesoro di noi ciccioni-dentro,nascono da alberi verdissimi e folti.

E che, olio di palma a parte, ohhh “ma che mondo sarebbe senza NUTELLA?”

Ne ho appena mangiato un cucchiaino, cosi’… giiusto per riprendermi dal mio simpatico lunedi’. E per essere sempre pronta alla mia prova costume.

iphone anto 095 iphone anto 110 Mangiare di gusto, e anche di carne *cruda, come vuole la tradizione piemontese*. E soprattutto farlo come non accadeva dagli anni ’90. E come non accadrà per chissà quanto tempo, dato che ancora non ho digerito, e il mio stomaco non-più-giovane urla giustizia.

MENU *SABATO A PRANZO*: Un piatto di antipasti crudi, uno di antipasti caldi. Due primi. Due secondi, tra cui il brasato *super YUMMY*, con patate e carote alla piemontese. Un piatto di dolci.

Tutto accompagnato da grissini artigianali e fantastico Nebbiolo.

Che fai, stai in piemonte e non bevi? iphone anto 117Perdersi in orizzonti verdi che sembrano parlare di Toscana e Provenza, ma che – in realtà – sono piemontesi doc. Non pensavo che le colline del Piemonte fossero cosi’ lussureggianti.iphone anto 128

iphone anto 131

Fotografare rose, vigneti e paesaggi romantici. E sperimentare, ancora una volta, come la cultura del vino sia strettamente connessa ad una inconfondibile eleganza rurale.

Molto piu’ radicata e soprattutto meno labile di quella urbana. Che spesso cambia.
iphone anto 134Passeggiare per il bellissimo borgo di Grinzane Cavour e scattare foto su foto.iphone anto 152 iphone anto 158 iphone anto 164

Visitare il villaggio di BAROLO *al secolo BAROLOLAND* il paradiso per i cultori del buon vino.

Un concentrato di cantine, locali bellissimi e paesaggio indimenticabile.iphone anto 168 Scoprire che ci sono bottiglie della conserva BORGOGNO che hanno la mia stessa eta’.

E soprattunto constatare che loro gli anni se li portano decisamente meglio.iphone anto 204

iphone anto 209

iphone anto 213

Visitare le cantine nell’area di Serralunga D’alba.

Imbucarsi ad un matrimonio, mentre il cantante dell’evento canta inspiegabilmente *il triangolo NO, non l’avevo considerato*.

Constatare come bellezza, natura e cultura dei vigneti sia un trinomio inscindibile.iphone anto 235 iphone anto 245

Ritornare indietro negli anni, ritrovando una Kodamatic del 1984 che funziona ancora.iphone anto 253

Visitare una Torino assolata, come non l’avevo mai vista.iphone anto 261

iphone anto 263

iphone anto 264

Visitare per la prima volta il duomo di Torino, dove fino a Giugno e’ possibile visitare la Sindone. E scoprire che, anche per i non credenti, si tratta di una esperienza imperdibile. Poco importa se “SACRA” o meno, la sagoma di quell’uomo cosi’ simile all’immagine che la storia ci ha lasciato di Cristo, rende l’esperienza letteralmente IMPRESSIONANTE.

Consiglierei a tutti di fare la fila, anche se lunga, per entrare in quella cattedrale cosi’ catartica.   iphone anto 268

Guardare la Mole Antonelliane da un’altra prospettiva, che solo un locale puo’ consigliarti.iphone anto 271

Entrare nella Galleria Subalpina e restare a bocca aperta.iphone anto 277

Alzare gli occhi e perdersi nel cielo di Torino.

Poche ore prima di ripartire.iphone anto 280