linkedin

Buonasera, mi chiamo Antonia e sti cazzi che hanno inserito il doppio flag blu su whatsapp. Sti cazzi pure l’allerta maltempo a Roma. Il punto di oggi, quello vero, è che domani – diluvio universale permettendo – riparto per un week end di sole donne. Di sole amiche.

Destinazione: LONDRA. SI, ancora una volta. Ma in modo diverso…

Che si la conosco tanto/troppo bene, ma non c’è volta che rivedendola non la ami un pò di più.

In foto, me medesima a Singapore. Solo qualche mese fa. Felice, spensierata, con i capelli crespi al vento e con qualoche kiletto disinvolto in più tutto distribuito sulle guance.

Amici lettori, che siete inspiegabilmente tanti (THANKS FOR THAT *__*), questo breve post è solo per dirvi che il mio wanderlust sta raggiungendo soglie preoccupanti.

E’ che io, giuro, ci provo a stare tranquilla. Sulla retta via… mai poi, ci sono giorni in cui l’unica cosa che vorrei fare è acquistare quell’eccitante ticket per OVUNQUESIA.

Perchè si, sono Antonia l’ingegnere. La Antonia la razionale. La Antonia che fa le riunioni e le analisi su file excel che levateve… Ma sono anche e soprattutto la Antonia che le basta l’odore di narghilè per sentirti ad Instambul o la puzza di merda per ritrovarsi improvvisamente in India.

Non so… e’ che mi sento tante cose insieme e vorrei riuscire a far convivere tutte le parti di me: quella che si sveglia alle 6.30 tutti i giorni per non fare tardi in ufficio e quella che ha i sogni con lo zaino e il passaporto.

Ci riuscirò?

Ma si dai! Forse è solo che ….

I need a trip.

As soon as possible.

As far as possible.

A proposito, sapete che ho prenotato un biglietto per LONTANO LONTANO… 🙂

Stay tuned mates

Antonia

PS: per un istante stavo quasi per scusarmi di aver usato il blog come un diario. Poi mi è tornato in mente che – cacchio – il blog è il mio!

Maledetta sindrome da proletaria…esci da questo corpo!