“Ti va di venire qualche giorno a Lisbona?”
“Mi piacerebbe un sacco sai, ma non ho giorni di ferie!”
“Be’, ma perché non puoi lavorare da remoto?”

ImmagineNo. In Italia non si lavora ancora da remoto, tranne che in pochi, pochissimi casi, di multinazionali appunto. In cui il telelavoro (per 2 massimo 3 giorni a settimana) non viene visto come perdita di efficienza ma anzi come aumento di produttività nel raggiungimento degli obiettivi ed efficientemento dei costi. Nonche’ come un venire incontro alle esigenze di chi ama il proprio lavoro ma farebbe a meno della timbratura di stampo fantozziano tutti i giorni. 

Sto facendo delle interessantissime ricerche sul tema, soprattutto qui a Londra, ma mi piacerebbe conoscere il punto di vista di noi italiani.

  • Se vi dessero la possibilita’ di lavorare da remoto per 2 giorni a settimana, come affrontereste la novità?
  • Come vi organizzereste?