Succede spesso così: che la mia testa entra in un conflitto ingestibile, feroce e inspiegabile con il mio debole stomaco.

E senza alcun preavviso, comincio a stare male.

Ma male davvero e non di testa, sia chiaro. Credo lo chiamino “somatizzare”

Accade poi che dal propositivo “che facciamo stasera?” mi ritrovi sul letto a vedere, per l’ennesima volta, 6 puntate di fila di Sex&theCity. Che “OH-MIO-DIO”.

Provando ancora una volta quella sensazione del “rosico ergo sum” che solo quella stronza fashion di Carrie puo’ generare. Perché amici, diciamocelo, vada che sia una scrittrice affermata e che possieda quella cabina armadio con 200 paia di scarpe, ma che abbia pure la residenza e un appartamento in quel di New York City… NO.

Io non lo accetto.

Sorry, biondina!  

Che poi, se a cotanta seratina “mondana” ci aggiungete pure una “salutare” cucchiaiata di NUTELLA sciolta e una simpatica TISANA DETOX al finocchio, il passaggio dalla gnoccolona di SAMANTA alla sfigatella di Amelie’ e’ fatto.

E’ questione di un attimo eh.

Immagine

In quei momenti di follia manifesta le mie povere e inconsapevoli budella presenterebbero volentieri richiesta di asilo politico presso la ridente cittadina di ovunque-sia. Giuro. E, a dirla tutta, non sono le uniche.

Pure io salirei volentieri su un aereo di sola andata con destinazione “OVUNQUE-MA-NON-QUI”.

Sono quei giorni in cui e’ oggettivamente meglio ridurre al minimo i contatti diretti con altri esseri umani. Che altrimenti rischierebbero di essere contaggiati da isteria passeggera e senza senso.

Per non parlare poi di quegli effetti-nevrosi, indotti dal famoso fenomeno della “palpebra tremens”. Gia’ noto su questo blog, e così definito anche dalla London Scientific School, se non erro. Vero?!

C’e’ da dire pero’ che da buona “bipolare”, questi momenti – almeno nel mio caso- non durano poi tanto. Ed e’ una fortuna. Non tanto mia, intendiamoci, quanto delle persone che hanno la sfiga di muoversi ad una raggio minimo di venti metri dalla sottoscritta.

Immagine

Vorrei poter scrivere frasi ad effetto come “la novità e’ che scrivo da Londra”. Ma non avrebbe senso, dato che dalla terra di Albione ho scritto altre centinaia di volte.

Le uniche vere news sono

  • che questo week end a Londra ci staro’ un po’ di più. Che e’ già un’ottima notizia direi!
  • che a fine maggio sono stata ad Ischia e Napoli e a breve pubblicherò un post con tutti i consigli utili per qualche giorno low cost da quelle parti

ma soprattutto che, da qualche giorno, ho scoperto su facebook un gruppo demenziale che mi fa troppo ridere (nonche’  avvalorare la tesi che sono un po’ capa-fresca).

La pagina FB in questione si chiama “il consulente imbruttito” e si diverte a fare la parodia di quelle persone –  INVASATISSIME – che, come me, hanno un background di consulenza it/manageriale/direzionale e suoi derivati.

Perche’, miei cari amici virtuali, sappiate che esistono luoghi nel mondo in cui potreste sentirvi dire:

  • CI FASIAMO ASAP
  • LE SLIDE DEVONO PARLARE
  • VI BRIEFFO DOMANI MATTINA

and so on.

Che a me ste cose mi fanno troppo ridere! E mi sembrano troppo fuori epoca. ImmagineBene, adesso che ho fatto finalmente pace con me stessa, non mi resta che correre a godere delle mie cose.

Della mia vita.

Dei miei affetti.

Buona notte e bentornati su intervistedalmondo,

KISSES

Antonia

PS: grazie mille davvero a chi, tra voi, ha anche trovato il tempo di scrivermi per chiedermi come mai non pubblicassi e se mi fosse forse successo qualcosa 🙂