QUANDO IL DISAGIO RAGGIUNGE IL NIRVANA

Sono state giornate convulse, a tratti confuse. Ma sono sopravvissuta.
Non ho volutamente pubblicato nulla: perche’ tutto cio’ che scrivevo si trasformava in qualcosa di tanto/troppo pensonale.
C’è un vento nuovo che soffia. C’è aria fresca.

Domani e’ venerdi’ e io sono pronta.
Una nuova partenza.

Tornero’ a scrivere presto.
Buonanotte,
Antonia