Rishikesh, 7 Dicembre 2013

Che mondo sarebbe senza INCOERENZE? Ve lo siete mai chiesto?

Io si. Spesso.

E la mia risposta e’ … una cifra NOIOSO.

Vi immaginate se all’improvviso sparissero dalla circolazione tutti quelli che ti parlano di “Cioe’ guarda, per me, la proprietà privata andrebbe abolita” con “Il sole 24 ore sotto il braccio” e gli auricolari wifi (molto manager&the city)del proprio IPhone sempre attivi?

O meglio quelli che si spacciano per lettori de “La Repubblica”, ma che tuttavia agognano speculazioni edilizie (tipo me)?

Per non parlare poi di quelli del “RIP + nome di un povero defunto (che non se sono mai cacati prima del giorno della sua morte…)?

Categoria, quest’ultima, che spopola di recente. Simpatico poi come la morte di un rivoluzionario pacifista o di un attore venga trattata con la stessa enfasi.

Ma sappiatelo, Io sono per il partito

“INCOERENTE E’ BELLO + PIU’ INCOERENZE PER TUTTI” 

Come dimenticare, ad esempio, la mia mattinata.

Intorno alle 8am, mi svegliavo così … ascoltando, nel mio abituale stato mattutino di semi-incoscienza, la seguente esclamazione (non mia stavolta):

“Bene, sei sveglia? Ok, i programmi di oggi sono:

  • Breakfast veloce (sottotitoli: “non come al tuo solito”)
  • Prenotazione taxi per stasera
  • Preparazione veloce del bagaglio (sottotitoli: “non come al tuo solito”)
  • Beach per qualche ora
  • E in giro per locali fino a sera”

E attenzione, ci terrei a sottolineare che non indossiamo pantaloni di lino bianchi e soprattutto NON E’ AGOSTO E NON CI TROVIAMO A FORMENTERA. E io non ho alcun mojito in mano… (non che lo disdegnerei eh)

Siamo in INDIA.

A Rishikesh.

La capitale mondiale dello yoga e della meditazione.

E LUI si chiama THE DUX. Ormai dovreste conoscerlo…

  • Capello fluente, stile Che Guevara.
  • Barba lunga e incolta, stile Santone Indiano.
  • Cappello di paglia, stile “moda mare Capri” (che a lui la The Blond Salad glie fa un baffo).
  • Maglietta, rigorosamente dell’americana Hollister.

E ci siamo capiti…

Ecco, aggiungete poi che lo stesso mi ha appena graziato con una dolce e soave immersione nelle acque sante del Gange.

Con tanto di fotografia annessa.

Ecco le prove.

Immagine

The Dux e’ il mio super eroe.

E’ un vero fenomeno del male.

Dovete sapere che nel nostro Ashram (il più importante di Rishikesch) ci sono 4 persone che meditano da giorni, forse da mesi. Fermi. Sempre.

Di giorno, ma anche di notte. Senza mai chiudere gli occhi. Sempre con la stessa espressione in faccia. Perennemente nella stessa posizione.

Non mangiano. Non si muovono.

Meditano.

Attivita’ certamente lodevole. Un vero dono, per chi riesce a farlo.

Ma il mio interrogativo e’: “Ma perche’ la gente invece di vivere e sperimentare passa mesi e anni a meditare silenziosamente?”

Ecco, questo non riesco ancora a spiegarmelo.

Ma io, in fondo, sono pur sempre un ingegnere le cui sinapsi seguono funzioni di trasferimento ben definite.

E il mio lui, figuriamoci, non ha perso tempo per farmi notare questa mia, chiamiamola, mancanza/poca sensibilita’.

Tuttavia, qualche ora fa, lo stesso immortalava i suddetti con la sua reflex.

Che io mi immagino ancora la scena di sti tipi, in trans meditativa da mesi, che vengono brutalmente svegliati dal clic della camera di The Dux.

Una scena agghiacciante. Ma tanto/troppo comica.

Se ci penso non faccio altro che ridere.

Ma chi di spada ferisce, di spada perisce.

“Scusi avete Guacamole”  – chiese il cliente del bar in cui ci troviamo ad un incredulo The Dux, alzatosi per scattare una foto.

“No, veramente sono anche io un cliente” – rispose The Dux.

E non che mi stupisca il fatto che il mio Lui sia stato scambiato per un cameriere indiano. Co sti capelli e sta barba e’ il minimo…

Ma la domanda vera e’: “Ma perché TU, occidentale scalzo e tutto vestito di bianco, vieni in India a mangiare GUACAMOLE (=cibo rigorosamente messicano)”??

Ahhh ma la magia di Rishikesh… e’ anche questa!!

Ve lo dico, gli occidentali che vengono a ritrovare se stessi in India – mettendo magari in standby le loro carriere da schiavisti – sono sempre tra i miei preferiti. In fondo anche Jobs e’ stato qui da giovane…

Che ve lo dico, Verdone nei suoi film anni ’80 c’aveva preso di brutto! IO LO AMO

Ad ogni modo, vado a continuare i miei studi umani.

Perche’ LA VITA E’ TANTO TANTO TANTO BELLA… 

Buongiorno Italy

Kisses

Antonia