Immagine

Sempurna, 16 Settembre 2013

Bella la giungla.

Belli gli animali che vivono in liberta’.

Bello attraversare con delle piccole barchette di legno il fiume a tutte le ore.

Di pomeriggio, con le prime luci del tramonto.

Nel buoio della notte, dove ogni rumore ti stordisce e ti mette paura.

La mattina presto, con i colori strabilianti della’alba.

Ma cio’ che veramente mi ha colpito in questa 2 giorni into the wild … e’ stata la compagnia.

Ci avete mai fatto caso come, viaggiando, soprattutto quando ci si affilia a dei tour per qualche escursione particolare, si incontrano tipologie di persone ben definite?

Bene, da oggi la chiameremo LA FAUNA del tour.

Ecco i riscontri della mia folle analisi.

Condotta tra un fotografia, una banana fritta e un tea caldo (con 30 gradi di temperatura esterna).

Non vi stupite, quindi, se le tipologie identificate sono le seguenti:

CHICCO ER MARCHETTARO

Quello che quando sta all’estero, soprattutto in Asia, ha un solo abiettivo: accalappiarsi il tarocco!

Poco importa se il sito in cui si trova fa parte del Patrimonio Unesco … Lui sta sempre sul pezzo!

“Ah mamma, che te serve na borsa? No perche’ qui c’e’ de tutto … GUCCI, DOLCE E GABBANA … che per caso te piace na certa BalenZZZiaga?”

Tipologia (purtroppo) spesso italica.

Aime’ del centro-sud (e attenzione, non c’e’ discriminazione … io sono CALABRESE!)

Vi ho mai raccontato della napoletana incontrata nella Death Valley che ha speso una 20ina di minuti urlando raccontando alla mamma gli effetti della calura sulle sue tette appena rifatte? Arricchendo l’avvincente storia con dettagli sul suo shopping compulsivo da Abercrombie? Il tutto sotto lo sguardo attonico di una coppia francese … che poi ci chiediamo ancora perche’ di noi dicono “Ah, les italiennes!!”

I FAVOLOSI

Quelli che non importa cosa tu abbia fatto nella vita … perche’ loro … di piu’!

Sono quella coppia sulla 50ina che, quando tu gli dici “E si, ho visitato 50 stati!”, loro ti rispondono “Pensa noi 51”.

Sono quelli che hanno vissuto in Africa per anni e hanno visitato posti come il Uzbekistan.

Quelli che hanno fatto i safari nel deserto con i cammelli e mangiato bacche e radici.

Ma soprattutto sono quelli che, a cena, mentre tu stai per inforchettare felice il tuo pesce alla brace, esclamano “Ma perche’ tu mangi pesce??”

Che se tu provi a rispondere con un timido “Si!”

Loro aggiungono “Ah ok, e’ che noi in realta’ siamo vegani”

E tu, a quel punto, quel pesce vorresti darlo in pasto al gatto miagolante, che sta aspettando affamato sotto il tavolo da ore!

LA TARDONA

La signora sulla 60ina, con i capelli bianchi (senza tinta), che gira il mondo facendo cose straordinarie. Tipo che ne so, il giro dell’Asia in bicicletta o in autostop.

E’ la tipica donna felice che – quando si trova in gruppo – ha un solo scopo: attaccare bottone con tutti.

Che se tu esclami “che bel sole oggi!!”, lei si attacca con “Ah … la siccita’”.

Tipologia Nord Europea (Svedese, Norvegese … a limite, Tedesca o Inglese)

ER SOLITARIO (ALIAS, L’UOMO CHE NON DEVE CHIEDERE MAI)

E’ il tipo, solitamente altissimo e magrissimo, di eta’ indecifrabile (che va dai 37 ai 55), che inspiegabilmente viaggia da solo.

E’ quello a cui piace fare le cose per bene. Non a caso, e’ sempre reflex e treppiedi munito.

Che ogni volta che ne incontri un prototipo non puoi evitare di pensare:

  • Questo o ha appena divorziato … e se una donna l’ha mandato a cagare un motivo ci sara’! Quindi, meglio diffidare!
  • O ha preso ‘na batosta forte che lo ha costretto alla vita in solitaria.
  • O e’ gay.

Tipologia non riconducibile ad alcuna nazionalita’.

LE AMAZZONI

Sono il gruppo di ragazze di massimo 24 anni che viaggiano tutte insieme. Segni particolari:

  • Pantaloncino ascellare
  • Canottierina bianca
  • Infradito
  • Mascara anche appena sveglie

Il prototipo amazzone non suda, mangia come l’ossessa a tutti i buffet ma e’ magra come un grissino.

Ha il capello liscio sempre. Fa trekking con le flip flop e non ha mai lo smalto consumato.

Tipologia tipicamente Nord Europea, a limite Inglese o Tedesca.

LE TIGLI DI BEIJING

In questo prototipo di coppia in viaggio ,il Lui e’, di solito, mansueto ed educato.

La Lei – forse cresciuta nell’affollata Pechino – e’ una specie di tigre.

Che riuscirebbe a metterti giu’ anche in fila davanti al bagno.

Lei urla. Spintona (forse perche’ abituata a farsi spazio tra milioni di persone). E a volte sputa a terra…

Quindi, altro che coccodrili, vipere ed elefanti … in realtà e’ questa la giungla che riconosco meglio.

Si, la giungla umana.

Se mi sono persa qualche specie, vi prego, integrate pure!

Buongiorno Italia

Kisses

Antonia

PS: domani ci spostiamo sull’isola di MABUL