Immagine

Sandakan, 14 Settembre 2013

Degli appena due giorni trascorsi qui nel Borneo ricordo esattamente tre momenti.

Stano li’ … belli vividi nella mia capoccia!

AH L’AMORE … QUESTO FOLLE SENTIMENTO

pseudo dialogo “amoroso” di una coppia in Gap Year

nel post di una cena svoltasi in una bettola indiana la sera prima a Kuala Lumpur

“Come ti senti di stomaco, tutto ok?” – the dux

“Per adesso sembrerebbe di si …” – me medesima

“Mi raccomando eh che tu sei sempre delicatuccia … non mi ti puoi ammalare qui! ok?” – the dux

“In realta’ ho uno strano sapore in bocca … ma niente maldistomaco!” – me medesima

“Che vuol dire che hai uno strano sapore?”– the dux

“Che ne so … ho tipo la bocca irritata …” – me medesima

“Che vuol dire “irritata”?”– the dux

“Vuol dire che la mia bocca e’ irritata e gonfia .. e ho anche tre afte ecco!” – me medesima

“Fammi vedere va …” – the dux

scrutamento pseudo dentistico della mia bocca da un – decisamente – non addetto ai lavori

“Hai le gengive gonfissimeeee … Lo sai che potrebbero CADERTI I DENTI???”– the dux

ma che e’ una superstizione romana???

“Cosa? Cadermi i denti? …” me medesima

“Si perche’ le gengive gonfie rendono deboli i denti! Non lo sapevi? … quindi si che POSSONO CADERTI!!” – the dux

effetti post-diagnosi

E’ da esattamente 2 giorni che non faccio altro che lavare i miei denti.

Nel lavandino del bagno.

In giro, usando quella poca acqua potabile che ci portiamo dietro.

Sotto la doccia… che se in più mi strafogassi prima di ciambelle potrei essere tranquillamente il personaggio idiota di una commedia americana.

E i miei denti sembrerebbero ancora essere al loro posto!

Ma per tutto cio’ … un ringraziamento a The Dux … che anche in casi di “emergenza” sa mantenere la calma …

Sono sempre piu’ convinta che se siamo noi donne a doverci sorbire i dolori del parto … un motivo ci sara’!!

“EHMMM PRONTO, PARLO CON LA FARNESINA?”

Dopo i mille “non mi abbracciare/baciare che qui ci mandano al gabbio” di The Dux … ero finalmente riuscita ad appisolarmi su uno delle sue braccia.

Succedeva ieri mattina.

Stavamo sul bus che collega Kota Kinabalu a Sandakan.

E io dormivo.

Anzi dormivo beatamente.

E quando questo succede … niente puo’ svegliarmi. Manco le bombe. Manco un The Dux che si rigira nel letto. Manco le urla disperate di un Moccy affamato. Nulla.

Sento pero’ il gomito di Lui che fa un balzo.

Per poco non mi cieca.

Apro gli occhi d’istinto.

Vedo una mitraglietta che si aggira sul bus.

Si … una mitraglietta. Proprio lei.

Un’arma.

Vedo l’espressione della ragazza (europea anche lei) che e’ seduta proprio davanti a me … e che, nel frattempo, si era girata per capire che stava succedento.

Alzo la testa. Osservo il tipo. Capisco che e’ la polizia. Che sale sui bus per fare i controlli di routine.

“Nulla di che” sembrano dire le facce tranquille e impassibili dei Malesiani che stanno sul bus con noi!

Penso – “Cazzo, ma a che gli serve la mitraglia in mano? Forse lo facilita nel controllo dei passaporti?”

Sara’ che siamo bombardati da attentanti, bombe e rapimenti alla tv … ma in quei secondi prima di vedere la scritta “Polizia” … la mia testa ha fatto voli pindarici.

LUI CATTIVO. IO RAPITA. MIA MAMMA NO NOTIZIE ABOUT ME. CAZZO.

FARNESINA.

“Pronto sono la mamma di Antonia, non ho piu’ notizie di mia figlia … e voi?

Ma non sara’ che guardo troppa tv?

Ma soprattutto, non sara’ che la tv che guardo ha stratificato negli anni pensieri negativi che – a loro volta – generano fantasie catastrofiste?

THE SURVIVOR

Che fai se ci sono 30 gradi, hai una giornata libera e sei nel Borneo? Non provi ad andare al mare?

Ma che sei matta? Certo che si!

Succedeva stamattina. Io in fibrillazione da … voglio acqua cristallina e spiaggia bianca!!” Lui – stranamente – non di meno.

Iniziamo a camminare per la cittadina di Sandakan. Passiamo nei posti piu’ disparati.

Tra le vie commerciali del piccolo villaggio.

Nel lungo porto.

Ci muoviamo disinvolti tra la vita del posto.

Prendiamo una via che ci porta dritti al mercato del pesce.

La gente ci guarda curiosa.

Siamo gli unici turisti. E siamo occidentali. Siamo “strani” per loro.

Alcuni avranno visto facce simili alle nostre solo nelle riviste. Come in Cina.

Per loro, tra me e la Bundchen c’e’ poca differenza … mi chiedono le foto. Mi parlano. Sono tutti cordiali.

“Che programmi avete”, mi chiedono.

“Vorremmo fare un po’ di mare, ma a quanto pare ci puoi andare solo con i tour organizzati da qui” – dico.

“No no, se vuoi il mare puoi averlo”

“E come?” chiedo.

“Andate dall’altra parte del porto, da li potete prendere delle barchette di pescatori che vi portano in una spiaggia bellissima e poi vi rivengono a prendere quando volete!”

“Grazie” dico evidentemente poco convinta…

Ma la mia testa pensa gia’:

  • Seee vabe’, chissa’ quanto mi chiedono mo per andarci
  • E vogliamo parlare della presunta “Barchetta” che dovrebbe portarci a destinazione… io sulle bagnarole non ci salgo!!
  • E poi che significa che ci lasciano li e poi ci rivengono a prendere … IO NON MI FIDO!!

Parallelamente alle mie usuali e inutili lugubrazioni … the dux esultava “SIIII, possiamo fare il mare … che bello!!”

Arriviamo nel posto indicato e … come ci avevano anticipato … ad aspettarci c’era la GRANDE OFFERTA!

Il boss delle barche a nero.

Le bagnarole.

Le contrattazioni per scendere di prezzo!

Riusciamo ad accordare un buon prezzo finale.

Diciamo “Si, ok va bene. Ma vi pagliamo solo dopo che ci venite a prendete eh!”

“Non vi lasciamo li tranquilli!”  

ci rispondono sorridenti 

E infatti non ci hanno lasciati li’ … dato che adesso siamo a casa abbronzati.

E’ che in fondo IO SONO UNA PERSONA MALEDETTAMENTE DIFFIDENTE!!”

Buongiorno Italia 🙂

Kisses

Antonia

NB: il nostro compagno di stanza ci ha appena informati che sta male. Il suo colorito grigio – in realtà – mi dice che non sta solo MALE … ma MALISSIMO. Sono già in ansia ipocondriaca. Vedo germi muoversi per la nostra stanza e cadere dritti nel mio naso mentre respiro. Ho già maldipancia ecco. Lo sento arrivare. Tra l’altro, il biondo ventenne olandese ha tenuto a sottolineare … che si e’ beccato il malanno in uno dei ristoranti consigliati … indovinate da chi? Ma si da THE DUX!!

PS: avrei voluto caricare alcuni degli scatti di oggi, ma la connessione e’ talmente lenta qui che – a malapena – sono riuscita a linkare 2 instragram… sorry!! 

Immagine