Immagine

Brisbane, 14 Luglio 2013

Sara’ che ieri ho lavorato 8 ore con Moccy che ha vergognosamente imparato la mossa della pernacchia+fluorescente+con+il+cibo+in+bocca+e+che+cazzo … e con la Moccy’s Mom che – piu’ o meno ogni 5 minuti – mi chiedeva di aiutarla a fare qualche simpatica attivita’ che lei non voleva/sapeva fare.

Perche’ se ti capita l’unica tedesca pigra del mondo, diciamocelo … vuol dire che hai culo!

L’ultima per dire e’ stata “Antonia, che mi aiuti a fare la polenta?”

Con tacito sottotitolo “Visto che millanti di essere Italiana?”

Che la mia falsissima risposta e’ stata – come sempre – “Ma certo!!” con sorrisetto incorporato.
Mentre quella reale – e per ovvi motivi – taciuta recitava:

“Comodo, mescolare per 30 minuti la polenta mentre fuori ci sono 24 gradi e mentre tengo in braccio tuo figlio di 10kg che si mangia i miei capelli sporchi!

Vuoi anche un pezzo del mio culo, cara Moccy’s Mom?”

Alle 8 pm arrivavo finalmente a casa.

Una casa completamente vuota dato che era sabato sera e tutti erano giustamente impegnati:

  • a fare+cose+interessanti
  • incontrando+gente+interessante
  • in luoghi+interessanti

Unici superstiti della serata: Derrik from Taiwan & I.

Unica cosa piccante della serata: i nostri noodles con curry (tristemente scongelato al microonde sul momento).

Il dopo cena vedeva noi sorseggiare un tea verde.

“Che dici andiamo a prendere qualcosa fuori?”Io, l’italiana dal cuore mondano

“Fa freddo stasera” – Lui, il dormiente asiatico

“Una cioccolata calda”propongo Io (che per la serie … ci si aggrappa veramente a tutto pur di evadere dalle mura di casa, quando ci si sente una cazzo di desperate housewives. Avrei potuto proporgli anche un teatro a base di teletabbies a quel punto)

“Abbiamo gia’ mangiato cioccolato”dice Lui, il salutista

“Ho mal di pancia” – conclude

Terrificante telecronaca di un innocuo sabato sera down under.

Cio’ succedeva alle 21 e 30 circa.

Alle 22 e 30 mi ritrovo ancora seduta su quel divano.

Alzo gli occhi e la realta’ che vedo mi terrorizza.

Lui che gioca ai Simpson su Tablet (da notare che ha comprato l’Ipad solo per poter giocare piu’ comodamente ai videogiochi … della serie vojo+mori’+aridateme+l’omo+che+puzza+di+una+volta+ve+prego!!!).

Io – rapita dagli ormai sempre piu’ frequenti momenti NERD – che leggo di nomadi digitali che si rifugiano a Chiang Mai … che pare sia diventata la Silicon Valley dei free lance di nuova generazione. FIGO.

La situazione e’ VERAMENTE INSANA. 

Ma che fare?

The Dux sta in Gold Coast.

La mia coinquilina francese – stile Paris Hilton bruna – sta in qualche locale figo con i suoi pantaloni a fantasia pantera e il suo tacco 12 rosso a scroccare champagne. Che beata lei!

Gli Host in campeggio.

I coinquilini maschietti tutti a rimorchiare nei locali di salsa (che alla domanda “Vuoi venire con noi” “Ma pure no, grazie”)

La nuova bionda appena arrivata, non pervenuta.

Digerisco quindi una nuova consapevolezza post-sabato-sera-qualsiasi-down-under. 

SE HAI 31 E NON SEI SINGLE.

SE HAI UN COMPAGNO (TROPPO IMPEGNATO) E POCHE AMICHE ATTORNO.

ANCHE SE NON HAI FIGLI, ANCHE SE TI SENTI BELLA LIBERA E INDIPENDENTE.

ANCHE SE SENTI IL MONDO NELLE TUE MANI.

IL RISCHIO CHE CORRI E’ QUELLO DI PASSARE I TUOI SABATI SERA A SORSEGGIARE TEA GIAPPONESE IN COMPAGNIA DI UN AMICO PIGRO CHE AMA LE BB CREAM E I SIMPSON.

MENTRE TU – FREDDOLOSA – TI COPRI LE GAMBE CON

UNA COPERTINA GRIGIA COL PELO.  

SCENA A DIR POCO RACCAPRICCIANTE!!

 Ve lo dico.

Ho bisogno di una botta di serata mondana.

A base di mojito? Idea scartata: qui costa 26$.

A base di tacco 12? Idea scartata: il tacco piu’ alto che ho e’ quello di una ex-hogan che vorrei rispedire a DellaValle con scritto “Ecco come diventano le tue scarpe quando sono usate per davvero e non solo durante i casual friday metropolitani PLUS aridamme i 230 euro O IN ALTERNATIVA un paio di scarpe nuove. GRAZIE”

A base di locali fighi e ben frequentati? Idea scartata: il mio nuovo look non look e’ una discriminante socialmente non accettata.

Ve lo ridico.

Ho bisogno di una botta di serata super cool.

Ho bisogno di acconciarmi i capelli, vestirmi bene, truccarmi, indossare rossetto rosso. Passare un’ora in bagno.

Guardare il risultato allo specchio. Sentirmi gnocca.

Ho bisogno di sentire il tac tac dei miei tacchi alti sull’asfalto di notte!

Che poi messa cosi, ricorda tanto quella fortunella di Cenerentola. Mortacci sua.

Ve lo dico per l’ultima volta.

Ho bisogno di fare un po’ la cojona.

THE DUX TORNA.

STA CASA E STA DONNA

SPIETTANO A TE!

**** che più che un invito sembra una minaccia ****

ImmagineImmagine