Immagine

Brisbane, 28 Giugno 2013

Mentre ieri passeggiavo con Moccy in giro per il parco. Anche se piovigginava. E anche se faceva freddo.

Solo perche’ Moccy’s Mom quando mi vede sull’uscio di casa viene colta da super eccitazione da “finalmente+e’+arrivata+antonia+quindi+casa+libera+quindi+liberta’+quindi+felicita’”.

Alla tredicesima volta che la polpetta sputava il suo biberon di plastica (abbiamo abbandonato l’igienico quanto fragile vetro tempo fa …) per scollegare la testa dalla terribile e fastidiosa incombenza ho iniziato a pensare a cose meravigliose del tipo, io in spiaggia (della serie “ve prego aridateme Capocotta” … che pure quella sembra un miraggio compare to Gordon Park) con un cappello di paglia e un alcolico a caso in mano a leggere articoli di bassissimo interesse culturale su VanityFair. Cronometrando e confrontando il mio tempo di lettura con quello previsto dall’impegnativo articolo.

Spalmata tipo ebete su una di quelle sdraio meravigliose dove la sabbia manco la vedi.

Non come adesso che – causa forzoso e non troppo volontario downshifting – una volta fatto il bagno mi impano tipo cotoletta sulla mia tovaglia talmente low cost che e’ anche low dimensional.

E tra un sogno ad occhi aperti ed un altro, ecco che spunta l’elenco dei 20 buoni motivi per cui quelle come me – TATE PER NECESSITA’ – non dovrebbero mai avere figli:

  1. Perche’ la gravidanza mi farebbe ingrassare come una vacca, con un accellerato ed irreversibile processo di cellulite free. Per non parlare del rigonfiamento caviglia (tipo zampa di maiale) e del fastidiosissimo problema braccio obeso. Con rigonfiamento dell’ex-muscolo “ciao ciao”. Fate la prova davanti allo specchio se non mi credete. Salutate con la mano, e osservate il vostro braccio, capirete subito di cosa parlo …
  2. Perche’ a me piace dormire. E se qualcuno di notte mi sveglia tendenzialmente mi incazzo come una bestia. E se il mio sonno viene interrotto nella migliore delle ipotesi 3 volte  e nella peggiore 5 … be’ smette di essere “sonno”, smette di essere “notte”, smette di essere “vita”.
  3. Perche’ per me le 5.30 am non sono “mattina presto” … no … sono “notte fonda”
  4. Perche’ se appena sveglia non faccio colazione, muoio. Ho le prove.
  5. Perche’ ai marsupi porta creatura della Prenatal preferisco le borse Prada e Miu Miu (un sogno … che credo rimarrà tale)
  6. Perche’ bambino=scarpacomoda e scarpacomoda=ballerina e le ballerine sono poco compatibili con il mio 1.63 cm di bassezza altezza
  7. Perche’ anche se per i piu’ baby=profumo di “biscotto appena sfornato”, per me baby= “fermenti lattici vivi” tendenti all’acido
  8. Perche’ agli scomodissimi passeggini preferisco il mio trolley fucsia. E non puoi mettere un baby in un trolley senza beccarti una denuncia
  9. Perche’ per me Parigi vuol dire week end romantici e baci rubati all’ombra della Tour Eiffel non gita ad EuroDisney con fotografia di Paperino inclusa
  10. Perche’ la puzza di cacca fresca non mi piace. Preferisco Chanel N.5!
  11. Perche’ odio le canzoncine da film dell’orrore che escono fuori dai carion maledetti. Tu, amico che progetti carion, non ci potresti buttare dentro che ne so “I want to break free” con arranciamento baby-mood? … Tanto le polpette non si accorgono mica della differenza. Io a Moccy canto De Andre’. E lui apprezza talmente tanto che – onestamente – non mi stupirebbe se le sue prime parole fossero le italianissime “Bocca di rosa” nello stupore collettivo di mamma e papa’, che a quel punto avrebbero un buon motivo per licenziarmi.
  12. Perche’ la traduzione di “figlio” e’ “niente sesso”. Non e’ il matrimonio ad uccidere l’amore sono i Moccys … perche’ quando hai un “Free Moccy Time” … cio’ che desideri e’ solo morire beatamente sul tuo letto. E il tuo Lui piu’ che bello e aitante ti pare un’allucinazione da mancanza di sonno. La tua massima espressione di desiderio e’ rivolta al tuo morbido e profumato cuscino che vedi sempre di meno
  13. Perche’ un figlio prevede una borsa grande e capiente, per inserimento di pannolini+biberon+salviettine e chi piu’ ne ha piu’ ne metta. E alle bassocce come me le borse grandi non donano.
  14. Perche’ i bambini vomitano a bestia. E i tuoi vestiti smettono di profumare di fresco e appena pulito e mantengono l’odore di ricottina andata a male, per non parlare del colore fluorescente delle pappette sulle magliette nuove.
  15. Perche’ il processo di pulitura naso con pompetta aspira muco non fa per me.
  16. Perche’ le polpette facilitano le rughe e le occhiaie. Ne ho le prove.
  17. Perche’ quelle come me tendono a diventare “Yummy Mummy” e onestamente non ho gli skills per darci di mascara, fondotinta e primer occhi sulla metro. E senza un briciolo di trucco sono sciatta.
  18. Perche’ la mia citta’ preferita e’ New York, che di certo non può’ essere definita baby-oriented.
  19. Perche’ i bambini hanno bisogno di genitori equilibrati. E io e The Dux siamo decisamente squilibrati. Povera creatura.
  20. Perche’ non mi piace cucinare. Per cui il baby crescerebbe a botte di Capitan Findus e “una manciata di Patasnella” (auto-citazione).

Per cui, Tu che tra qualche mese tornerai a domandarti perche’ non sono ancora PREGNANT. Ponendoti anche il difficoltoso interrogativo del “poverina, ma sara’ malata?”

Hai avuto le risposte che cerchi.

Capitolo 1: MEMORIE DI UNA TATA.

Buon giorno Italia

Kisses

Antonia 

PS: dimenticavo il n.21: perche’ sono una cazzona capafresca… e per il bene dei Moccys a quelle come me dovrebbe essere vietata la procreazione! 😀

Tranquilla colazione lungo fiume: non compatibile con baby!

Immagine

Ginnastica lungo il percorso Bondi Beach (Sydney) – Coogee:

non compatibile con baby!Immagine