ImmagineBrisbane, 27 Giugno 2013

Una delle persone che ha maggiormente influito su di me bambina e’ stata la sorella di mia madre. Daniela. Che non ho mai chiamato zia e che, in realta’, non si chiama Daniela ma Domenica. Lo so e’ un mondo difficile.

Un po’ come per me che rimango Antonella per la Calabria, nonostante mi chiami Antonia.

Li chiamano “problemi di identita’ irrisolti”. #graziemamma&papa.

Ecco tra me e Daniela ci sono solamente 12 anni di differenza.

Cio’ ha fatto di me una “bambina diversa”.

Perche’ mentre i miei coetanei ci davano dentro di pane, marmellata e “Kiss me Licia”  io crescevo a botte di pane, nutella (che a 9 anni mi ha quasi letteralmente ucciso di peritonite), spalline, capelli cotonati anni ’80 e “La Isla Bonita”.

E se quando non hai ancora compiuto 7 anni sogni di cantare “Like a Virgin” con i reggiseni di plastica appuntiti e il rossetto fluo … e’ abbastanza normale che dai 20 in poi sogni di essere la rockstar della tua vita. Ovvio!

E se intorno ai 30 ti accorgi di tendere sempre piu’ ad una Geek piuttosto che a Madonna … e’ normale che inizi a guardarti intorno per capire e studiare le “Beyonce” che ti circondono.

Si, le superstar.

Sono quelle donne che sono riuscite a gestire con successo il processo dei miei sogni:

  1. Sparo una “cosa”, possibilmente da ubriaca con amici attorno ad un tavolo (momento altamente produttivo)
  2. La scrivo
  3. Qualcuno la legge
  4. La mia cazzata smette di essere tale e diventa un’opinione
  5. La mia passione diventa una professione

Lineare. Non fa una piega.

Il processo e’ chiaro.

Certo, non e’ di facile applicazione ma c’e’ chi, pur nell’innegabile immobilita’ del nostro paese, e’ riuscito ad applicarlo con enorme successo.

Perche’ volendola dire tutta, spesso il modello di donna che viene fuori dai nostri media e’ quello della mignotta mantenuta dal vecchione milionario.

Ma le donne italiane – molte delle quali le puoi conoscere anche grazie alla rete – sono lontane anni luce dal modello della “ruby+ruba+cuori” che tanto ci fa vergognare, soprattutto quando siamo all’estero.

Donne indipendenti, che hanno idee e passioni travolgenti.

Donne che fanno si che le cose accadano.

Donne che molto spesso sono nello stesso tempo impiegate per soldi, blogger per passione e viaggiatrici per necessita’.

E oggi voglio parlarvi di una di loro.

Di Federica Piersimoni, per essere precisi.

  • Alias “Federchicca”.
  • Motto “Se lo vedi lo twitti!”

Un’instancabile travel blogger – con la fissa per il low cost – che ho seguito per anni sul suo storico blog www.viaggi-lowcost.info

Ed e’ altrettanto bizzarro che, pur abitando entrambe a Roma, sia riuscita ad intercettarla solo qualche giorno fa… proprio adesso che sono in Australia.

I miracoli della rete.

Grazie ad una forte passione, un’instancabile costanza (che per anni l’ha portata a scrivere un articolo al giorno) e ad un pizzico di culo fortuna (che non guasta)Federica e’ riuscita a trasformare quello che era un semplice “interesse da tempo libero” in una vera e propria professione.

Oggi Federica e’ una Social Media Consultant e una travel blogger richiestissima che scrive di viaggi anche per “Il Fatto Quotidiano” online.

Sono quindi felicissima di pubblicare una sua intervista.

Federica, che ci parla di lei e di un suo progetto – Borghiamo (http://borghiamo.it) – che partira’ a Settembre.

Una botta di “bicchiere+mezzo+pieno” che dedico a me stessa e a voi. 🙂

Eccola!

NOME

“Federica” 

PROFESSIONE

“Libera professionista sulla carta d’identità, Blogger nella vita, Social Media Consultant per i client”

PERCHE’ HAI DECISO DI SCRIVERE UN BLOG

“Non l’ho deciso in realtà, è capitato, come tutte le cose più belle :D”

COSA HA DI TANTO INTERESSANTE IL TUO BLOG CHE ALTRI NON HANNO

“Sono un po’ egoista in questo. Mi interesso al mio di blog e poco a quello che fanno gli altri. Il mio parla di cose che piacciono a me quindi posti dove mangiare bene a poco prezzo, dove dormire bene senza spendere troppo, ecco.

Gli altri parlano di viaggi, io li testo :D”

TRE COSE CHE NON MANCANO MAI NELLA TUA VALIGIA

“iPhone, carica batterie e occhiali da sole.

Tutto quello che manca penso sempre che posso comprarlo o posso arrangiarmi.”

TI SENTI PIU’ MARCHIGIANA, ROMAGNOLA O ROMANA DE ROMA

“Mi sento più marchigiana.”

FACEBOOK O TWITTER

“Twitter tutta la vita :D”

IL TUO POSTO NEL MONDO

“Le Marche”

TI SENTI PIU’ ITALIANA O EUROPEA

“Mi sento molto italiana, nel senso che mi piace abitare in questo Paese perché quello che ha l’Italia … non puoi trovarlo ovunque. Ma se ci fosse l’occasione di un trasferimento partirei. Amo l’Europa.” 

DIMMI 3 COSE DELL’ITALIA CHE TI MANCANO QUANDO SEI ALL’ESTERO (CIBO ESCLUSO)

“il sole, il caffè e … la terza te la dico quando la trovo!”

DIMMI 3 COSE DELL’ITALIA CHE PROPRIO NON TI MANCANO QUANDO SEI ALL’ESTERO

“Quando per strada – in difficoltà e con la cartina in mano – la gente mi chiede se ho bisogno di aiuto. Le colazioni estere e … la terza come sopra non mi viene, te la dico quando la trovo!”

PARLACI DEL PROGETTO “BORGHIAMO”

“Borghiamo nasce nel 2012 ed è un progetto organizzato da due travel blogger che viaggiano in coppia. L’obiettivo e’ dare consigli utili a chi come loro non viaggia da solo.

Spesso i travel blogger si concentrano su posti che si disctinguono per il fatto di essere belli, economici, brutti, da consigliare o sconsigliare, ma viaggiano spesso completamente soli. Noi viaggeremo in due e … in due proveremo, testeremo e consiglieremo cose di coppia. Diciamola tutta, quando andiamo in vacanza….ci andiamo mai soli? No”

CHI PARTECIPERA’ AL PROGETTO

“Io e Giuseppe (fotografo e travel blogger: www.giuseppetrisciuoglio.it)”

PERCHE’ AVETE SCELTO LA SPAGNA PER LA VOSTRA AVVENTURA ON THE ROAD

“Perché la Spagna è accogliente, solare, festaiola ed economica.

Tutte cose che rispecchiano il nostro modo di vivere.”

L’ASPETTO PIU’ DIFFICILE DEL PROGETTO

“La preparazione. Perche’ niente nasce dal nulla. Sono già 5 mesi che lavoriamo a questo viaggio e l’organizzazione è veramente tutto in un progetto di queste dimensioni. Le relazioni, sono un altro aspetto importante. Il resto è tutto da vivere a piene mani.”

DACCI UN BUON MOTIVO PER SEGUIRVI IN QUESTA AVVENTURA (E NON “ODIARVI” SOLAMENTE PER NON FARNE PARTE)

“Facile! Da quando mi sono messa a “studiare” la Spagna ho scoperto riserve naturali e borghi che mai avrei pensato. 

1. Non visiteremo solo le grandi città spagnole ma vi faremo “visitare” vere e proprie chicche 

2. Avremo sempre un occhio per il cibo locale e vi faremo conoscere i blogger spagnoli che ci seguiranno in quest’avventura,

3. Amiamo la fotografia, niente immagini sgranate o sfocate, quando si sogna bisogna farlo bene”

DOMANDA DA HR IN FASE DI SKILL ASSESSMENT: COME SI VEDE FEDERCHICCA TRA 10 ANNI

“In una casa in campagna o al mare, a fare quello che faccio adesso, ma facendolo meglio”

DOMANDA BUONA: IL NOME DI UN BLOG CHE SEGUI CON PIACERE (A PARTE IL TUO)

“In generale, non seguo moltissimo i blog, non amo leggerli. Ma un blog che ho scoperto di recente e che mi ha sorpreso per il progetto interessante di cui parla e’  bagnidalmondo.com 

DOMANDA STRONZETTA: IL NOME DI UN BLOG CHE NON SEGUIRESTI MAI (A PARTE IL MIO OVVIAMENTE)

“Un blog come il mio :D” 

HAI LA POSSIBILITA’ DI RINASCERE. DI NUOVO DONNA? DI NUOVO ITALIANA? DI NUOVO BLOGGER?

“Di nuovo italiana e di nuovo blogger, forse cambierei il Paese di nascita, ma chissà poi magari finirei per tornare a vivere in Italia” 

TU HAI FATTO DELLA TUA PASSIONE UN LAVORO. TI SENTIRESTI DI CONSIGLIARE LA TUA STRADA A CHI TI LEGGE

“Sai, ognuno dovrebbe fare quello che piu’ l’appassiona. A me è capitato questo”

LA PROSSIMA VOLTA CHE ORGANIZZERETE UN “COUNTRY+A+CASO ON THE ROAD” POSSO VENIRE CON VOI? NATURALMENTE SCHERZO … (FORSE!?)

“Perché no! Potremmo pensare ad una prossima edizione…ma forse sarebbe meglio prima concludere questa :D”

Grazie mille a Federica!

Buon giorno Italia

Kisses

Antonia

Immagine