Immagine

Brisbane, 23 Maggio 2013

Stamattina guardavo il piccolo Mocci che dormiva beatamente. Bello lui, tra un cuscino a forma di cane e una giraffa di peluche.

Sembrava una polpetta. Secondo me mangia troppo!!!

Oggi ho cominciato a lavorare alle 8 am in punto, con sveglia alle 5.10 am.

Ho lasciato the Dux sepolto tra le lenzuola.

Stanca penserete? E invece no!

Non mi e’ pesato per nulla svegliarmi presto.

Mi sento stranamente piena di energie e con mente funzionante … e non faccio ancora uso di alcuna “sostanza” (almeno per adesso, sul futuro non v’e’ certezza) 😀

Forse e’ questo sole che ti mette di buon umore e che fa sembrare tutto piu’ bello!

O sara’ che i miei ormoni sono in vacanza per qualche giorno (per la gioia di The Dux).

Non so.

In ogni caso, il lungo fiume all’alba sembrava un dipinto.

L’acqua era piatta. Piu’ che un fiume sembrava un lago.

Giornate di questo tipo ti scivolano addosso, non ti disturbano.

E se escludo l’attimo prima di entrare a scuola (che pero’ non fa testo, ormai lo sapete che sono indisciplinata e sovversiva), fino ad ora non c’e’ mai stata una sola volta in cui ho pensato “Che palle, oggi proprio non mi va di fare nulla!”

Sara’ che ogni giorno e’ diverso.

Ogni giorno e’ piu’ ricco.

Ogni giorno e’ un incastro di cose da fare e da vedere. Di persone da incontare.

Sara’ pure che vivere all’estero ti fa sentire un po’ in quello “stato di grazia” … in cui tutto ti sembra bello.

Bello perche’ diverso. Bello perche’ nuovo.

Bello perche’ in fondo il tuo mood e’ vacanziero.

E ogni giorno e’ interessante! Perche e’ un giorno di scoperta.

E tu continui ancora ad avere quella sensazione che “Tutto e’ possibile” … che dipende solo da te e da quello che vuoi.

E quella sensazione ti coccola. E’ un cioccolatino.

Ti accompagna in giro quando sei sola. Ti fa addormentare.

Eppure, la realta’ e’ un po’ diversa.

La realta’ e’ che sono momentaneamente precaria.

Che parafrasando significa: se lavoro mi pagano … altrimenti CAZZI MIEI AMEN. 

Alcuni di voi – ne sono certa – avranno pensato “Ma perche’ un ingegnere va in Australia a fare la babysitter?”

La domanda non mi stupisce.

Anzi, sono certa che anche mia madre – mia accanita lettrice – se lo sara’ chiesto  (e per inciso, dato che MOM mi legge … non posso manco sparlare di lei!!!! :D)

Il punto e’ … ma siamo proprio certi che l’esercizio della professione INGEGNERE (o di qual si voglia professione) sia legato necessariamente all’invio di email, all’esecuzione di test, alla scrittura di documenti e altre attivita’ del genere?

Voi che ne pensate?

No, perche’ e’ uno di quei quesiti che tiene occupati i miei (pochi) neuroni h24.

La mia sensazione e’ che in questi mesi – avendo messo sotto sopra la mia vita e le mie certezze – io abbia imparato tantissimo.

  • Ho imparato a gestire i miei soldi, a non sprecarli, ad attribuirgli un valore vero. Ho preparato il mio budget e analizzato i miei consuntivi.
  • Ho fatto marketing di me stessa … in una lingua che non e’ la mia, riuscendomi ad accaparrare clienti su clienti (per un’attivita’ in cui … tra l’altro … non posso dire di essere propriamente “adatta” ecco …). Pensate che sia tanto diverso dall’essere Consulente nel Management Consulting?
  • Mi sono guadagnata la stima di tutte le persone per cui lavoro. E alla fine delle mie ore di lavoro mi viene detto sempre “GRAZIE DELL’AIUTO” … e vi giuro … non potete capire quanto sincero sia quel ringraziamento.

A casa Mocci sono una di famiglia. Faccio tutto. Dalla cura del bambino, alle torte (si anche i dolci ?! ma non mi soffermerei sul tema… non ho ancora ucciso nessuno). Faccio anche le presentazioni ppt per la Moccy Mom che mi dice “You are amazing” … e anche se so che e’ na cazzata (poiche’ non sono amazing) …  le sue parole mi abbracciano. Perche’ mi fanno sentire semplicemente UTILE. Veramente UTILE. Fottutamente UTILE. UTILE come mai prima d’ora.

  • Ho imparato a selezionare i miei clienti e ad attribuire un valore al lavoro che faccio. E che resti tra noi, la mia tariffa per adesso va a simpatia … se mi piaci e non sei troppo ricco 16 $/Ora … se sei ricco, arrogante e mi stai sulle palle … come minimo 22 + un “MUORI” sotto voce! 😀
  • Ho imparato a prendermi cura dei miei clienti, a regalargli un’esperienza … ( 😀 … tu che leggi per la prima volta non sorridere!! nulla di porno, serenita’ … lavoro coi bambini)
  • Ho imparato una nuova lingua!! Si … stavolta l’ho proprio fatto. E anche se ancora non sono perfetta, se commetto errori, se il mio accento e’ italiano e il mio score IELTS sara’ probabilmente una merda … be’ sapete che vi dico sti gran cazzi … adesso posso parlare e capire il mondo. Parlo una lingua che mi fa comunicare con chiunque … ed e’ una sensazione bellissima!! Parlare in una lingua diversa mi rende felice… saro’ un po’ deficiente ma e’ cosi!
  • Ho scoperto di amare i mezzi di comunicazione e la tecnologia. Perche se hai la possibilita’ di scrivere e condividere le cazzate che pensi … queste diventano opinioni. E’ rivoluzionario. Perche’ oggi chiunque puo’ farlo.
  • Ho scoperto che vuol dire essere figlia del mio tempo. Un tempo di precarieta’ ma anche di rivoluzione silenziosa.
  • Ho imparato a guardare la nostra realta’ con occhi diversi, perche’ e’ vero … forse il nostro mondo e’ un po’ piu’ complicato di quello dei nostri genitori… ma e’ anche terribilmente piu’ interessante. Se ci pensate, probabilmente  già solo 30 anni fa … i viaggi erano una roba da elite’.

Pensate forse che in 5 mesi di vita “TRANQUILLA&NORMALE” sarei forse riuscita ad imparare tutte queste cose?

Sono veramente meno ingegnere di prima solo perche’ faccio la babysitter?

Lo chiedo sinceramente a voi … come lo domando costantemente a me stessa.

Perche’ a volte, se ripenso a me a prima di dicembre … vedo una persona –  serena si – ma anche un po’ piu’ infognata in mille cose.

Una persona che pensava di non avere tempo di fare le cose.

Ma che invece forse non riusciva semplicemente a trovare le energie per farle.

Perche’ a volte la vita regolare … per motivi che francamente ancora ignoro … le energie te le succhia.

E tu certe mattine quando ti guardi allo specchio piu’ che donna in carriera ti senti un po’ fantasma su tacco 12.

E con questi dubbi amletici … vi auguro un buongiorno.

Mentre io me ne vado a letto. Perche’ la sveglia delle 5 comincia a farsi sentire 😀

KISSES

AntoniaImmagine