Immagine

Brisbane, 17 Maggio 2013

Sono decisamente acciaccata … la mia mente lotta con il mio corpo.

L’obiettivo finale e’ NON AMMALARSI. 

Negli ultimi 3 giorni sono stata letteralmente risucchiata dal “vortice”.

Anzi da tre vortici differenti:

  • Vortice FOREVER 21
  • Vortice MALATTIA ALTAMENTE INFETTIVA
  • Vortice DANNATO TEST

FOREVER 21 (15 MAGGIO)

Vi e’ gia’ capitata la DRAMMATICA simpatica esperienza di compiere 31 anni?

A me si … esattamente 2 giorni fa!

Mi sono accorta dell’evento quando – andando in bagno alle 6 am – aprendo il pc (mio compagno fidato di pipi’ notturne) ho letto i messaggi dei miei:

  • Messaggio pubblico by DAD: Tanti affettuosissimi auguri Antonella (in Calabria mi chiamano cosi’), oggi in Australia e’ il tuo compleanno ma per noi lo festeggi domani” – capisco che papa’ ha finalmente acquisito il concetto di fuso orario … ma che ha ancora da lavorare sulla comunicazione 2.0 … tenerezza 😀
  • Messaggio privato by MOM: Anto, è la prima volta che gli auguri te li faccio per via pc, un bacio e tantissimi auguri” … un po’ piu’ sul melodrammatico lei… perfetto per l’occasione! CORE DE MAMMA ❤

A seguire, messaggio di zia, di Cristina e telefonata di Marzia e Roby.

Mio fratello non pervenuto.

Ovviamente, nonostante tutto il mio evidente casino … the Dux non dava alcun segno di vita.

Morto lui tra … nuvole e lenzuola.

Chi l’ammazza.

Non si e’ svegliato neppure quando sono inciampata tra i cento caricatori di batteria/pc che invadono la nostra stanza … e che prima o poi mi uccideranno (tipo fulminata … o in qualche altro modo creativo)

Ha aperto gli occhi – di scatto tra l’altro – solo quando ho iniziato a chiedergli insistentemente dove fosse il mio REGALO … (non pervenuto).

Insomma, sintetizzando … bella eta’ di merda vero?

La gente si ostina a dirti che sei giovane.

E tu ti senti un po’ come quando torni a casa dai tuoi dopo tanto tempo, e tua mamma e tua nonna ti dicono: “Stai proprio bene sai!” … allora tu pensi – “CAZZO, ALLORA SONO OBESA DAVVERO …”

Ecco appunto, approfitto di questo spazio per chiedere a tutte le mamme e le nonne di non pronunciare frasi del tipo STAI BENE e/o STAVOLTA NON SEI SCIUPATA.

Vi amiamo ma le vostre frasi sortiscono effetti esattamente opposti.

Esento, quindi, tutti anche dal dirmi che sono giovane.

Sono psicopatica, psicolabile, a tratti schizzofrenica e – al 20imo giorno di ciclo – anche con manie di persecuzione piu’ o meno regolari.

Ma non giovane.

E considerando pure che – qui – mi confronto con una gioventu’ che a 31 anni – come minimo –  millanta gia’ 3 figli, le multiproprieta’ e i SUV, direi che piu’ che giovani – noi trentenni italiani – abbiamo tutto il diritto di sentirci “adolescenti forzati” o “giovani promettenti con un futuro poco chiaro” … scegliete voi quale piu’ vi piace.

E permettetemi di aggiungere che la cosa mi fa anche abbastanza incazzare.

NOI SIAMO I PETER PAN DEI TEMPI MODERNI

ANZI MEGLIO, I PETER PAN CHE NON POSSONO VOLARE (soprattutto con la testa)

E abbiamo anche la grande dote di non lamentarci tanto … noi no … ci adattiamo.

Mica facciamo le rivoluzioni come i cugini Spagnoli o i fratelli Greci.

A noi che ce frega!

Noi siamo i “FOREVER 21”.

(… e su dite la verita’ … che anche voi – come me – vi siete fatti fotografare dalla gnocca con polaroid che vi guardava dal Mall di Time Square a NY…? guarda qui: http://www.youtube.com/watch?v=whCF1acc-bI)

Noi siamo un po’ cosi’ … una generazione confusa …

Da “Tutta la vita davanti” a “Generazione 1000 euro” in un battito di ciglia… anzi no … giusto in 6 anni!

  • C’e’ chi non lavora per scelta
  • C’e’ chi il lavoro l’ha perso o non l’ha mai trovato
  • C’e’ chi vive ancora coi genitori
  • C’e’ chi fa la babysitter per guadagnarsi la pagnotta
  • C’e’ chi non ha ancora capito cosa vuole fare nella vita
  • C’e’ chi l’ha capito ma tanto non puo’ scegliere
  • C’e’ chi se ne va un anno in Australia
  • C’e’ chi vive in Calabria
  • C’e’ chi beve birra a Trastevere il venerdi’
  • C’e’ chi ucciderebbe per una Balenciaga
  • C’e’ chi preferisce il Mojito
  • C’e’ chi va a Capocotta
  • C’e’ chi solo a Fregene
  • C’e’ chi lavora da Bulgari per 900 euro/mese
  • C’e’ chi ogni anno fa le vacanze a Formentera
  • C’e’ chi sul GRA sogna di mollare tutto e cambiare vita
  • C’e’ chi l’ha fatto davvero
  • C’e’ chi e’ in stage da 6 anni
  • C’e’ chi e’ aperitivo dipendente
  • C’e’ chi sogna di fare l’artista
  • C’e’ chi la colazione solo da Andreotti
  • C’e’ chi suona nei locali di Roma nel week end
  • C’e’ chi fa gli urban safari da H&M nel fine settimana come premio per una settimana di merda
  • C’e’ chi non rinuncerebbe mai alle cenette in centro del venerdi’
  • C’e’ chi solo Roma Nord
  • C’e’ chi solo bar NECCI

Vi ritrovate in una delle categorie? Io in almeno 4 …

Se – a cunsuntivo – il giorno del mio 31-esimo compleanno fosse un numero, forse sarebbe:

  • 5: il numero di volte che l’ho festeggiato con the Dux (versione romatica)oppure
  • 8: il numero delle persone con cui l’ho festeggiato (versione famiglia internazionale)oppure
  • 16000: il numero dei km che mi separano dalle persone che avrebbero voluto festeggiare con me (versione famiglia naturale o core de mamma) ...oppure
  • 6: il numero delle bottiglie che ci siamo scolati (versione alcolisti anonimi) …oppure … meglio ancora
  • 5: il numero delle volte che ho vomitato dopo aver felicemente mangiato e bevuto con i miei compagni di serata (versione trash)

E mai come adesso, la frase “Non c’ho piu’ l’eta’” …. Risulta azzeccatissima.

MALATTIA ALTAMENTE INFETTIVA (16 MAGGIO)

Mocci in questi giorni e’ stato affetto da una simpaticissima influenza mortale (mortale non per lui ovviamente che – con i suoi 50 cm di altezza – si e’ ripreso in 12 ore … ma per chi gli sta vicino)

Come prevedibile, cio’ ha avuto per me effetti disastrosi.

Sono stata richiamata urgentemente all’ordine a causa di questo maledetto virus che ha messo KO i Parents.

Ieri notte ho anche dovuto dormire, o meglio, ho dovuto aspettare che il mocci si svegliasse per l’ennesima volta … nella casa infettata.

La prossima vittima saro’ certamente io.

Entrata a casa, il mocci mi si e’ letteralmente spalmato addosso … lui e la sua bava da infante innocente (non lo puoi manco odiare).

Ha cominciato a smocciolarmi.

Potevo vederli i suoi microbi che … come nella migliore scena di “Siamo fatti cosi’” … si tuffavano nella mia bocca e – nuotando nel mio esofago – si immergevano nel mio stomaco gia’ fortemente danneggiato dalla sera prima.

Mi immagino gia’ a letto con la febbre.

Con the Dux che mi dice un “Te l’avevo detto” a caso … e io che mi incazzo.

La mia assicurazione medica che non vuole coprire le spese.

Il mio CC prosciugato.

… Ah dimenticavo … non sono soltanto psicopatica, psicolabile, a tratti schizzofrenica e – al 20imo giorno di ciclo – anche con manie di persecuzione piu’ o meno regolari … NO SONO ANCHE E SOPRATTUTTO IPOCONDRIACA.

DANNATO TEST (costante)

Faccio un test al giorno di inglese. Giuro.

La mia vita e’ scandita da score … 4.5 … 5.5 (se magari…)

Visto il mio precario stato di salute sarebbe bello poter dire “un esame al giorno toglie il medico di torno” but it doesn’t work!!

Un saluto da una Brisbane che si affaccia alla stagione invernale … ma che per me ha il sapore di una bella, bellissima primavera. 🙂

Buongiorno Italia

Kisses

Antonia

Alcuni scatti della mia festa di compleanno. Ristorante Thai in BULIMBA – un’area molto posh di Brissie.

ECCOCI QUI!ImmagineUN “THE DUX”E’ PER SEMPREImmagineTHE EVIDENCE 🙂ImmagineQUANTO CIBO SPRECATO…ImmagineMY B-DAY CAKE Immagine